Dipartimenti d’eccellenza delle Università: illegittima l’esclusione dell’Ateneo di Catanzaro. MIUR soccombe al TAR LAZIO

Categorie: News

Secondo il T.A.R. Lazio, che ha accolto il ricorso degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, è illegittima l’esclusione dell’Università Magna Graecia di Catanzaro dai beneficari dei finanziamenti destinati ai Dipartimenti d’eccellenza. La vicenda riguarda la selezione dei 180 dipartimenti universitari cui andranno i 271 milioni di euro previsti annualmente, per il quinquennio 2018-2022, dalla legge di bilancio 2017 per rafforzare e valorizzare l’eccellenza della ricerca, con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche di alta qualificazione. In tutto, continua il comunicato MIUR del 9 gennaio 2018 si tratta di un finanziamento pari a oltre 1 miliardo.

L’Ateneo di Catanzaro che, in tale contesto, ambiva all’attribuzione di una quota pari a quasi 9 milioni di euro nel quinquennio, veniva escluso dal Miur in quanto, nonostante l’eccellenza dimostrata nella valutazione oggettiva ANVUR che gli attribuiva un valore pari a 99,5 su 100, la Commissione aveva ritenuto non sufficiente il progetto rassegnato.
Secondo il T.A.R. la motivazione addotta dal MIUR “appare insanabilmente contraddittoria, ovvero apparente per impossibilità di ricavare la logicità del ragionamento seguito dalla Commissione che, per un verso, concorda con il giudizio espresso dai due referenti (peraltro giudizi differenti tra loro per 2 criteri su 5) per altro verso li sconfessa riducendo ulteriormente le valutazioni“. Parimenti accolte sono le ulteriori due censure sviluppate dai legali Delia & Bonetti inerenti la mancata attivazione del soccorso istruttorio e l’onere di motivazione rafforzata e non solo numerica in tali peculiari circostanza.
Vai alla rassegna stampa

 

 

 

Studio Legale Avvocato Santi Delia