Archivio: News

Urbanistica e Edilizia

Costruzioni in aeree vincolate perchè nelle adiacenze di demanio. Il C.G.A. mostra di aderire al recente orientamento delle Sezioni unite civili della Corte di cassazione che, “con pronunce recentissime (ordinanza 8 aprile 2009, n. 8509 e sentenza 17 aprile 2009, n. 9149)”, hanno statuito che spetta alla cognizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche “il ricorso avverso il diniego di rilascio della concessione per la costruzione di un fabbricato sito nelle adiacenze del fiume …, in area da considerare vincolata”.

Clicca qui per scaricare la decisione del C.G.A. 26 maggio 2010, n. 740.

Numero chiuso. Ammissione Medicina a.a. 2007/2008

Secondo il C.G.A. (dec. n. 756/10) è illegittima l’esclusione dal novero dei vincitori del candidato alle prove di ammissione per Medicina svoltesi nell’anno accademico 2007/2008 che abbia risposto alla domanda n. 71, poi annullata, in maniera conforme all’iniziale indicazione del M.I.U.R.

Lo stesso C.G.A., inoltre, in altra decisione depositata in pari data, sono infondate  o, in alcuni casi eccessivamente generiche “da non fornire al Collegio alcun elemento che possa consentirne una corretta valutazione”, le censure spiegate avverso i quesiti nn. 5 (“I Saggi”), 14 (“Unita nella diversità”), 32 (“Sinn Fèin”), 34, 39, 40 (“tre basi UCG”), 52 e 79.

Clicca qui per scaricare la decisione del C.G.A. 26 maggio 2010, n. 756.

Clicca qui per scaricare la decisione del C.G.A. 26 maggio 2010, n. 736.

Portorosa – Proprietà del porto.

Inammissibile il ricorso proposto, tra gli altri, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Presidenza della Regione Siciliana avverso la decisione del C.G.A. con la quale era stato dichiarata, tra l’altro, la titolarità in capo alla Curatela fallimentare Bazia Gardens del porticciolo c.d. di “Portorosa” (Messina).

Clicca qui per scaricare la sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione 20 maggio 2010, n. 12340.

Clicca qui per scaricare la decisione del C.G.A. 5 maggio 2009, n. 346.

Ammissione al corso di Laurea in Medicina.

Numero chiuso a Medicina anno accademico 2009/2010. Ridefinizione dei posti ex D.M. 5 novembre 2009. In conformità a quanto sostenuto sin dalla pubblicazione del D.M. 5 novembre 2009 dagli Avv.ti Santi Delia e Michele Bonetti in tutti i giudizi incardinati innanzi ai T.A.R. Catania, Palermo, Catanzaro, Napoli  e Ancona, secondo il T.A.R. Puglia, Lecce “non appare giustificato, sia in relazione alle capacità ricettive della Università di (…), sia in relazione alle necessità del sistema sanitario nazionale, il mancato aumento dell’offerta formativa per il corso di laurea in medicina e chirurgia per l’a.a. 2009/10” (Sez. I, ord. 14 aprile 2010, n. 229).

Clicca qui per scaricare l’ordinanza del T.A.R. Lecce.

Ricorsi elettorali. Esclusione lista.

Procedimento Elettorale. Il T.A.R. Catania mostra di aderire all’orientamento espresso dall’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, 24 novembre 2005, n. 10, affermando che nel procedimento elettorale l’unico atto che ha valore provvedimentale e, come tale, è impugnabile è quello che provvede alla proclamazione degli eletti, con il quale si determina definitivamente la lesione dei soggetti interessati (Sez. II, decreto 13 maggio 2010, n. 591, est. Salamone; contra T.A.R. Calabria Reggio Calabria, 22 novembre 2007, n. 1171, pres. Passanisi, rel. Criscenti).

Fattispecie riguardante l’esclusione della lista della DC dalle consultazioni amministrative del 30-31 maggio del Comune di Milazzo (Me) per presunta confondibilità del contrassegno con quello dell’Unione dei Democratici Cristiani (UDC).

Clicca qui per scaricare il decreto del T.A.R. Catania.

Clicca qui per scaricare la decisione dell’Adunanza Plenaria.

Clicca qui per scaricare la sentenza del T.A.R. Calabria Reggio Calabria.

 

Ritardo dei voli aerei.

Corte di Giustizia Europea. Svolta epocale della C.G.E.: passeggeri aerei rimborsati anche in caso di ritardo del volo. A differenza di quanto previsto dal Regolamento comunitario n. 261/04 secondo cui  i passeggeri aerei avevano diritto ad un risarcimento monetario soltanto in caso di cancellazione del volo o di negato imbarco, la C.G.E. riconosce la compensazione pecuniaria anche in caso di ritardo superiore alle 3 ore  (C.G.E. Sez. IV, 19 novembre 2009).

Clicca qui per scaricare la nuova carta dei diritti del passeggero aggiornata a tale sentenza.

Appalti di lavori, servizi e forniture.

Recepimento Direttiva ricorsi. Nuove regole processuali in materia di appalti pubblici. Il decreto legislativo 53 del 2010, entrato in vigore il 27 aprile, ha sostituito i commi 1, 2 e 8 dell’articolo 245 del Codice dei contratti pubblici.

Cliccando su questo link potrete leggere il nuovo art. 245 del Codice contratti aggiornato ed in vigore dal 27 aprile 2010.

Numero chiuso Odontoiatria

Assegnazione dei posti vacanti inizialmente riservati agli extracomunitari. E’ illegittima la scelta dell’Ateneo di non provvedere alla copertura totale dei posti disponibili a favore dei cittadini comunitari comunque collocati in graduatoria ove ne residuino tra quelli inizialmente riservati ai cittadini extracomunitari anche cinesi (Cons. Stato, Sez. VI, 10 settembre 2009, n. 5434). E’ legittimato a richiedere il posto vacante non solo il primo degli studenti comunitari non vincitore ma anche, ove tutti i soggetti che lo precedono non lo abbiano fatto, il candidato comunque presente in graduatoria (T.A.R. Palermo, Sez. I, ord. 26 aprile 2010, n. 333; T.A.R. Catania, Sez. I, ord. 20 aprile 2010, n. 448).

Secondo il T.A.R. Sicilia, in particolare, il candidato che non è il primo dei non ammessi“beneficia dell’acquiescenza prestata da coloro i quali li precedono alla mancata integrale copertura dei posti resi vacanti a vario titolo per l’immatricolazione al primo anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, consolidando l’autonoma e differenziata posizione della ricorrente a far valere giudizialmente tale interesse per il conseguimento, in caso di accoglimento, del bene-vita sotteso” (T.A.R. Sicilia-Palermo, Sez. I, 8 luglio 2009, n. 1216).

Clicca qui per scaricare l’ordinanza del T.A.R. Palermo.

Clicca qui per scaricare l’ordinanza del T.A.R. Catania.


Risarcimento del danno in caso di mancata aggiudicazione di gara d’appalto

Risarcimento del danno e appalti di pubblici servizi. Il classico criterio risarcitorio del 10% dell’offerta economica nei confronti della partecipante ad una gara d’appalto di servizi illegittimamente pretermessa dall’aggiudicazione deve essere computato avuto riguardo alla componente “comprimibile” dell’offerta economica presentata con esclusione, dunque, degli oneri “incomprimibili” quali, ad esempio, per il costo del personale (T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. III, 22 dicembre 2009 n. 2202).

Contiene, inoltre, importanti principi in materia di risarcimento danno ed individuazione dei criteri per  verificarne i presupposti ed accordarne la liquidazione anche riguardo alla “colpa” della P.A.

Clicca qui per scaricare la sentenza.

Studio Legale Avvocato Santi Delia