Concorso VFP4: arriva il primo accoglimento del Consiglio di Stato. I ricorrenti ammessi alle prove successive.

forzearmateL'ultima settimana del mese di febbraio 2016 è stata decisiva per le nostre campagne a difesa dei millitari.

Come avrete letto su tutti i maggiorni quotidiani nazionali il Comitato di Verifica per le cause di servizio ha rivisto la propria posizione e confessato che il nostro caporalmaggiore è vittima del dovere e gli spettano tutti i benefici di legge per aver contratto la leucimia a causa di un mix fatale di vaccini e contatto con l'uranio impoverito.

Qui, per chi se lo fosse perso, il focus su Il Tempo.

Negli stessi giorni, inoltre, altri nostri militari hanno ottenuto giustizia.

Il concorso era quello per ottenere un posto a VFP4. All'esito di un test illegittimo i nostri giovani militari erano rimasti esclusi nonostante avessero ottenuto punteggi anche di buon livello. Quella prova, tuttavia, era viziata. Sulla base di alcune documentate circostanze sugli atti di concorso, infatti, avevamo dedotto vizi evidentissimi di violazione delle regole concorsuali.

Il Consiglio di Stato, dopo aver sollecitato il Ministero per diversi mesi a prendere posizione sui motivi di ricorso, ha accolto il primo dei ricorsi ed ammesso alle visite mediche quei ricorrenti.

Nei prossimi giorni si attendono gli altri pronunciamenti su identici ricorsi che riguardano altri 100 ricorrenti.

Cerca in news

Ultime News



Weblog