Lo studio legale dell’Avvocato Santi Delia si occupa di tutti gli affari concernenti rapporti tra privati e pubbliche amministrazioni, assicurando un servizio di consulenza fissa o occasionale sia a privati che ad enti pubblici.

L’offerta professionale si articola secondo una concezione moderna e flessibile del rapporto professionale, rispettando la deontologia e le esigenze del cliente.

Alla informale consultazione iniziale, ove richiesto, può seguire la stipula di un contratto inerente gli aspetti di maggior rilievo del rapporto professionale: natura dell’incarico, remunerazione, responsabilità e deontologia del professionista.

 

 

 

L’ offerta professionale si articola secondo una concezione moderna e flessibile del rapporto professionale, rispettando la deontologia e le esigenze del cliente. Alla informale consultazione iniziale, ove richiesto, può seguire la stipula di un contratto inerente gli aspetti di maggior rilievo del rapporto professionale: natura dell’incarico, remunerazione, responsabilità e deontologia del professionista.

  In data 20 febbraio 2019 si è tenuta l’udienza di merito dinanzi al Consiglio di Stato, riunitosi in Adunanza Plenaria e chiamato ad esprimersi sulla nota vicenda dei docenti in possesso del diploma magistrale. Alla discussione erano presenti, per i nostri assistiti, gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, unitamente all’Avv. Romeo Brunetti, parti processuali del primo procedimento, nonchè intervenienti per il tramite dell’Associazione ADIDA negli altri giudizi. La causa è stata trattenuta in decisione, ed allo stato, rimaniamo, dunque, in attesa deposito della decisione del massimo organo della Giustizia Amministrativa che si attende nei prossimi 30-45 giorni. Parallelamente innanzi al Consiglio di Stato verranno trattati i primi appelli avverso il bando del concorso straordinario riservato agli stessi diplomati magistrale senza i due anni di servizio. Altra tappa che riguarda i diplomati magistrale è quella che vedrà la Corte Costituzionale esprimersi sull’altro concorso straordinario stavolta riservato agli abilitati per la secondaria. Un intreccio di pronunce che direttamente o indirettamente segneranno la vita professionale di migliaia di diplomati magistrale.  

Il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca non può continuare a negare l’accesso agli atti

Il T.A.R. del Lazio, Sez. III, con ordinanza 11 febbraio 2019, n. 1031 ha accolto

ESPONICI IL TUO CASO

Consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della Legge 196/2003
SINO

Studio Legale Avvocato Santi Delia