VITTIME DEL DOVERE E BENEFICI ECONOMICI: LE NOSTRE VITTORIE ED I DIRITTI CHE SPETTANO A CHI HA SUBITO UN DANNO.

Lo status di vittima del dovere, nonché di soggetto ad essa equiparato, comporta il riconoscimento di una serie di importanti benefici economici quali l’assegno vitalizio, lo speciale assegno vitalizio,  nel caso in cui la percentuale di invalidità superi il 25%  e la c.d. speciale elargizione, consistente nell’erogazione di una provvidenza economica nella misura di € 2.000,00 per ogni punto percenuale.

Grazie alle nostre azioni, spesso in prima pagina sui quotidiani nazionali, siamo riusciti a far ottenere tale status a dipendenti civili e militari che hanno contratto gravi patologie in servizio.

Spesso accade che le patologie per le quali vengono riconosciuti gli anzidetti benefici economici sono di carattere ingravescente: si pensi alle patologie tumorali che possono determinare un progressivo aggravamento delle condizioni generali di salute.

Ebbene in tali casi  l’intervenuto aggravammento, sebbene accertato dalle stesse Commissione mediche ospedaliere, non determina, secondo un orientamento restrittivo seguito dalle Amministrazioni, una riliquidazione o un riconoscimento dei surriferiti benefici economici ritenendolo ciò possibile solo per quelle infermità e patologie indennizzate  fino all’entrata in vigore della L. n. 204/2004.

La giurispudenza, tuttavia, si è orientata in senso diametralmente opposto rispetto all’anzidetto orientamento, ritenendo invece che sia da escludere che “che la rivalutazione delle percentuali di invalidità di cui alla L. 206/2004 sia da riferire soltanto alle prestazioni già liquidate e indennizzate al momento dell’entrata in vigore della legge stessa e non anche per quelle riconosciute successivamente“. Grazie a queste vittorie è quindi ben possibile, qualora sussitano le condizioni clinciche e di legge, adire le competenti autorità giudiziarie per ottenre il giusto riconoscimento.

Se sei una vittima del dovere ed hai subito un aggravamento delle tue condizioni psicofisiche accertate scrivici a santi.delia@avvocatosantidelia.it

Studio Legale Avvocato Santi Delia