Ricorso collettivo Firenze. Il comunicato stampa dell’UDU.

Categorie: News
Pubblichiamo il comunicato stampa diramato dall’UDU sulla vicenda della prova di ammissione a Firenze.
UDIENZA FIUME AL TAR: DOMANI LA SENTENZA.

In data 19 ottobre 2010 l’avvocato Michele Bonetti e l’avvocato Santi Delia hanno presenziato all’udienza al TAR per conto di Sinistra Universitaria-Udu Firenze e di tutti gli studenti ricorrenti. Dopo una duplice udienza di discussione, alle ore 14.10, la prima sezione del TAR Toscana, presieduta dal giudice Papiano, si è ritirata in camera di consiglio e
deciderà sulla iscrizione in sovrannumero degli studenti ricorrenti dell’UDU.

SinistraUniversitaria-udu Firenze prende atto che l’amministrazione, solamente in udienza, ha presentato gli atti e i documenti da tempo richiesti e relativi alle irregolarità verificatesi durante le prove del 2 e 3 settembre svoltesi nell’Ateneo fiorentino.
L’amministrazione ha confessato in giudizio che i quesiti oggetto di contestazione e risolvibili con la tavola periodica presenti in alcune aule sono ben 5. Nei prossimi giorni è atteso il decreto del TAR sui ricorsi patrocinati dagli Avvocati Delia e Bonetti per tutti gli studenti non ammessi per i cinque punti riconosciuti dall’Università.

L’UDU attende con fiducia la sentenza del TAR della Toscana ribadendo la propria  contrarietà a tutti gli sbarramenti al sapere e ritenendo altresì insufficiente l’aumento dei posti da parte dell’Ateneo del solo 15% a causa di gravissimi episodi verificatisi nell’Università fiorentina durante lo svolgimento dei test di ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria.

SinistraUniversitaria-Udu Firenze chiede, inoltre, a tutti gli organi d’ Ateneo e al mondo Accademico nel suo complesso di aprire una seria riflessione sul numero chiuso e sugli sbarramenti in generale.
Riteniamo che i termpi siano maturi per un tavolo di confronto che trovi una soluzione a questo annoso problema per trovarsi, il prossimo settembre, davanti al Tar per l’ ennesimo ricorso contro un test assurdo e privo di senso.

Giuseppe Martelli
SinistraUniversitaria-Udu Firenze
3297420211

Studio Legale Avvocato Santi Delia