RICORSO BARI, FOGGIA E CAMPOBASSO: LE GRADUATORIE RIMANGONO “SOSPESE”

Categories: News

Dopo che il Tar Molise ha ammesso in sovrannumero i nostri ricorrenti per la violazione della regola dell’anonimato, ancora una volta il Consiglio di Stato ci dà ragione sul caso di Bari, Foggia e Campobasso, dove i candidati erano stati identificati mediante le carte d’identità apposte – come da istruzioni della commissione – accanto al codice segreto del compito.

Dopo l’esito vittorioso del Consiglio di Stato attendiamo il prossimo appuntamento del 11 aprile in cui il Tar Campobasso deciderà nel merito.