Trasferimenti dall’estero: svolta al T.A.R. Catania. Annullata la delibera dell’Università di Messina. L’Ateneo immatricola i nostri ricorrenti.

Categorie: News

Il T.A.R. Catania ha annullato la delibera del Consiglio di Dipartimento di Medicina con cui erano state rigettate tutte le istanze di trasferimento presentate dai nostri ragazzi provenienti da ARAD, MADRID, TIMISOARA e PE’CS, ordinando all’Università di riesaminare tutte le istanze.
A seguito di tale riesame l’Ateneo, preso atto che le materie date all’estero sono assolutamente conformi all’ordinamento italiano, ha ammesso i nostri ricorrenti ad anno successivo al primo consentendone l’immatricolazione.

Per chi non ha fatto ricorso, non avendo ricevuto alcuna comunicazione di esclusione, c’è ancora tempo per agire sino al 15 settembre 2014.

Siamo innanzi, quindi, ad un vero e proprio spartiacque per il diritto di studiare nel nostro Paese. Chi proviene dall’estero, quindi, non deve affrontare nuovamente il test in Italia e la sua ammissione alle Università italiane passa solo per la verifica del percorso di studi all’estero.

Scrivi a santi.delia@avvocatosantidelia.it per capire se anche Tu puoi studiare in Italia

Studio Legale Avvocato Santi Delia