Diplomati magistrale in G.A.E.: i nostri ammessi diventano 3.500. Accolto l’appello sul D.M. 325/15.

dirittoscolastico
Categorie: News

In data odierna e nonostante i tentativi di bloccare l’ingresso dei precari nelle GAE a seguito della rimessione all’adunanza plenaria nella vicenda dei diplomati magistrali e la rimessione alle Sezioni Unite di un regolamento di giurisdizione da parte del MIUR, il Consiglio di Stato, Sez. VI, ha ammesso in GAE circa 500 ricorrenti dell’associazione adida patrocinati dagli avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli.

Trattasi di un’ammissione con riserva” – riferiscono i legali dell’adida Michele Bonetti e Santi Delia – “ma è la prima ammissione dinanzi a quella speciale Sezione che dopo la rimessione alla plenaria aveva iniziato a non ammettere più con riserva, rimettendo la questione al TAR del Lazio che, com’è noto, dichiara il difetto di giurisdizione. Da parte nostra ciò vuole rappresentare un forte segnale”.

Per l’Adida a parlare è Valeria Bruccola: “ora starà a noi non farci sottrarre quello per cui abbiamo combattuto per anni e porremo in essere  tutte le iniziative politiche per risolvere la questione ivi compresa una grande manifestazione indetta a Roma insieme al Mida e già fissata per il 12 gennaio 2016 davanti al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca a viale Trastevere dalle ore 13.30 alle ore 18.00”.

Questa vittoria, concludono i legali, conferma la fondatezza delle nostre tesi e ci da forza per portare avanti il nostro ultimo ricorso con scadenza 28/12 a cui si può aderire

SCARICANDO LE SEGUENTI ISTRUZIONI

Vai alla rassegna stampa

Il Sole 24 ore

ItaliaOggi

Studio Legale Avvocato Santi Delia