CONCORSO POLIZIA PENITENZIARIA: RICORSO AVVERSO L’ILLEGITTIMO ANNULLAMENTO DELLE PROVE A TUTTI I CANDIDATI

forzearmate
Categorie: News

A seguito del concorso per il reclutamento di n. 300 allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria del ruolo maschile nonché di n. 100 allievi del ruolo femminile che si è svolto il 20-21-22 aprile., il Ministero con decreto del 22 giugno 2017 ha annullato le prove scritte di cui trattasi per presunti “motivi di interesse pubblico”.

Ad oggi, tuttavia, il provvedimento di annullamento risulta privo di motivazione. Per quanto informalmente emerso da alcuni atti già visionati, riteniamo opportuno promuovere un’azione collettiva volta a dichiarare l’illegittimità del predetto decreto.

In tal senso, lo studio ha già provveduto ad inoltrare apposita istanza d’accesso agli atti per visionare tutti i verbali del concorso.

Si ritiene, pertanto, che sussistano sufficienti elementi per poter proporre una azione collettiva che, attraverso l’esperimento di una misura cautelare d’urgenza, dichiari l’illegittimità del provvedimento di annullamento delle prove scritte.

Se sei interessato all’azione sul seguente link

Studio Legale Avvocato Santi Delia