TFA SOSTEGNO: L’UNIVERSITA’ DI MESSINA OTTEMPERA DEFINITIVAMENTE ALL’ORDINE DEL TAR. OLTRE 100 DOCENTI BENEFICIANO DEI NOSTRI ACCOGLIMENTI GIUDIZIALI.

dirittoscolastico
Categories: News

È stata pubblicata in data odierna sul sito web dell’Università di Messina la notizia con cui l’Ateneo “a breve” provvederà allo scioglimento delle riserve di tutti i ricorrenti che  hanno adito il Giudice Amministrativo per ottenere l’ammissione ai corsi del TFA sostegno.

A seguito delle nostre vittorie innanzi al T.A.R. Lazio ed al T.A.R. Catania tutti i ricorrenti avevano ottenuto la possibilità di sostenere le prove di accesso ma, nelle graduatorie dell’ 8 agosto 2017, risultavano ancora ammessi con riserva in attesa dell’eventuale appello innanzi al Consiglio di Stato che l’Avvocatura dello Stato, per conto del Miur, si era riservata di proporre.

L’Università di Messina, proprio alla luce dell’ormai consolidato orientamento giurisprudenziale affermatosi in accoglimento delle tesi degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, ha ricevuto il via libera dall’Avvocatura generale dello Stato. Si legge sul sito dell’Ateneo che “acquisita la nota dell’Avvocatura Generale dello Stato, a breve provvederà allo scioglimento delle riserve indicate nel decreto rettorale di approvazione degli atti e di pubblicazione delle graduatorie, n. 1686/2017, prot. n. 58061 dell’8 agosto 2017. Gli iscritti con riserva si intendono, pertanto, iscritti a pieno titolo”.

Secondo l’Avvocato Delia si tratta del “giusto riconoscimento al buon lavoro svolto, in quanto tutti i nostri ricorrenti hanno già iniziato a seguire i corsi oltre che, il definitivo passo indietro dell’Università, è per noi motivo di grande soddisfazione, in quanto ci lascia sereni per la prosecuzione del percorso di tutti i candidati ammessi”.