Scuole di specializzazione in Medicina: il MIUR ci ripensa. Ecco i nuovi scenari

dirittosanitario
Categories: News

E’ il primo attesissimo concorso con graduatoria nazionale della storia. Quello della graduatoria unica che, grazie ai nostri ricorsi, siamo riusciti ad imporre al MIUR prima sui test di accesso a MEDICINA, ODONTOIATRIA, VETERINARIA e Architettura ed oggi, sulla base dei medesimi principi espressi dal T.A.R. Lazio e dal Consiglio di Stato, caratterizza le ammissioni alle scuole di specializzazione in Medicina.

Doveva essere la prova della meritocrazia e della trasparenza. Un vero e proprio contraltare alle note gestioni locali delle prove da parte degli Atenei troppo spesso caratterizzate da un’eccessiva “familiarità” tra candidati ed esaminatori.

Purtroppo il nostro fine è stato nuovamente tradito dalla carenza di linee guide ferme ed univoche e, soprattutto, dall’incapacità diffusa da parte delle Commissioni di fronteggiare le peculiarità delle singole prove e di comprendere in che modo garantire la par condicio dei concorrenti innanzi anche a piccoli incidenti di percoso.

In tanti ci state scrivendo e telefonando chiedendoci cosa si può fare per ottenere l’ammissione e l’aumento delle borse anzichè l’annullamento.

A seguito del ripensamento del MIUR lo scenario è divenuto ancora più complesso e foriero di danni nei confronti di numerosissimi candidati che oggi, stante le confessioni delle Amministrazioni, hanno ogni diritto di azione e di tutela.

In particolare possono agire:

A) CANDIDATI CHE CHIEDONO L’INVERSIONE DELLA VALUTAZIONE DELLA PROPRIA PROVA EFFETTUATA NEI GIORNI 29 E 31 OTTOBRE GIACCHE’ OVE IL PUNTEGGIO OTTENUTO FOSSE INVERTITO (ANCHE EVENTUALMENTE ESCLUDENDO LE DUE DOMANDE ANNULLATE), VERREBBE OTTENUTA L’AMMISSIONE.

B) CANDIDATI CHE VOGLIONO AGIRE ESCLUSIVAMENTE PER OTTENERE L’AMMISSIONE IN SOVRANNUMERO CON IL RICONOSCIMENTO DELLA BORSA A PRESCINDERE DAL PUNTEGGIO OTTENUTO (PER IL C.D. EFFETTO DISORIENTANTE, SPENDITA TEMPORALE VIZI DI PROCEDURA ETC.)

C) CANDIDATI CHE AVENDO OTTENUTO UN PUNTEGGIO COMPLESSIVO (titoli compresi) SOPRA I 90 (anche più bassi per scuole poco ambite) ED AVENDO RISPOSTO CORRETTAMENTE ALLE DUE DOMANDE (ED AD ALTRE DOMANDE CONTESTABILI) ATTRIBUITE A TUTTI CHIEDONO L’ATTRIBUZIONE DI TALI PUNTI IN RAGIONE DELLA MIGLIORE COLLOCAZIONE OTTENIBILE.

D) CANDIDATI CHE CON L’ELIMINAZIONE DEL PUNTEGGIO OTTENUTO DA TUTTI NEI GIORNI 29 E 31 OTTOBRE AVREBBERO OTTENUTO L’AMMISSIONE.

E) CANDIDATI CHE HANNO FATTO IL TEST O IL 29 E O IL 31 E NON POSSONO BENEFICIARE DELL’INVERSIONE DELLA PROVA. PER RIENTRARE IN TALE CATEGORIA SI DEVE RIUSCIRE A OTTENERE L’ASTRATTA AMMISSIONE CONTEGGIANDO IL PUNTEGGIO MASSIMO DELLA PROVA DEL 29 O DEL 31 NON FATTA CON QUELLO OTTENUTO DETRAENDO CHIARAMENTE IL PUNTEGGIO OTTENUTO IL 29 O IL 31 NELLA PROVA SOSTENUTA

L’azione per ottenere l’ammissione in sovrannumero potrà essere portata avanti dopo la pubblicazione delle graduatorie finali e mirerà a far valere i numerosi vizi riscontrati e in alcuni casi già certamente verbalizzati.

Abbiamo prove documentali di aule con

– computer dallo schermo immediatamente visibile per più di un candidato vicino o poco distanti

– computer collegati a rete internet;

 – casi di black out gestiti in maniera differente tra le varie commissioni ove, in taluni casi, dopo aver letto le domande, è stata data la possibilità ai candidati di comunicare tra loro e riprendere i cellulari.

Innanzi a tali vizi verrà richiesto l’ammissione sovrannumeraria di tutti i candidati con condanna delle Amministrazioni al pagamento della borsa nella forma del risarcimento danni in forma specifica.
E’ chiaro che si tratta di una domanda mai spiegata prima in un concorso nazionale con posti bloccati e copertura finanziare sulle borse, ma che è già stata accolta per altri concorsi (test di medicina). Anche li, prima della nostra sentenza n. 2935/14 del Consiglio di Stato, non vi era mai stata un’ammissione in sovrannumero unitamente al risarcimento danni.
Anche quest’anno, e mai prima, T.A.R. e Consiglio di Stato hanno ammesso in sovrannumero un numero enorme di candidati facendo saltare la programmazione e raddoppiandola.
Quando lo ritenevamo possibile ci avevano detto che eravamo pazzi e visionari.
Le nostre battaglie non sono mai scontate o fondate su immediate letture di norme ma, da sempre, hanno fatto clamore per la loro innovatività assoluta.
Anche stavolta ci proveremo con tanti di Voi al fianco per chiedere #12000borse.
Per chi vuole partecipare alle riunioni di lunedi può chiamare i numeri fissi di Messina dalle 9 in poi per ottenere indicazione del gruppo.
A presto e tenete duro. Di seguito le indicazioni di adesione.

Per tutti i motivi appena esplicati gli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, impugneranno gli atti di concorso e valuteranno la proposizione di ricorso di tutte le Commissioni per bloccare, annullandolo definitivamente, il concorso appena svolto così da consentire di poter procedere ad una nuova prova di concorso i cui esiti premino davvero, attraverso una procedura trasparente e conforme a legge, i più meritevoli e non i più furbi.

PER ADERIRE SCARICA LA MODULISTICA E SEGUI LE ISTRUZIONI