Dopo Roma è la volta della Lombardia: il MIUR condannato a pagare oltre 20.000 euro a docente

dirittoscolastico
Categorie: News

Il Tribunale di Monza ha totalmente accolto la tesi degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti e condannato il MIUR a pagare quasi 20.000 euro a docente a titolo di risarcimento del danno per l’abuso dei contratti illegittimi, ricostruzione di carriera e spese legali per oltre € 2.500,00 a giudizio.

Il Tribunale, in particolare, ha:

1. dichiarato illegittima la reiterazione dei contratti a tempo determinato stipulati dalle parti e, per l’effetto, condanna il MIUR alla ricostruzione della progressione di carriera mediante il riconoscimento in maniera integrale, ai fini economici e normativi, dell’anzianità di servizio maturata in tutti i servizi non di ruolo prestati, in conformità a quanto previsto dal Ccnl Comparto Scuola per il personale docente assunto a tempo indeterminato;
2. condannato il MIUR a pagare, a titolo risarcitorio, alla ricorrente le differenze retributive derivanti dagli scatti di anzianità conseguentemente maturati, oltre agli interessi legali dal dovuto al saldo;
3. condannato il MIUR a pagare, a titolo risarcitorio, una somma pari a 7 mensilità (€ 12.234,39), oltre agli interessi legali dalla presente decisione al saldo effettivo;
4. condannato altresì il MIUR a rimborsare al ricorrente le spese di lite, che si liquidano complessivamente in € 2.000,00, oltre al rimborso delle spese generali ex art. 2 DM 55/2014, oltre IVA e CPA, disponendone la distrazione in favore dei difensori anticipanti“.

Trib. Monza, GDL Rotolo, 17 febbraio 2015

Studio Legale Avvocato Santi Delia