Daily Archives: 21 Settembre 2016

dirittoscolastico

Ricorso al Presidente della Repubblica per l’inserimento in GAE

Parte il nuovo ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per l’inserimento in GAE per le seguenti categorie di docenti

– coloro che sono in possesso di diploma di maturità magistrale conseguito entro l’anno 2001/2002
– congelati SSIS
– depennati dalle GAE
– ITP
– laureati in scienze della formazione primaria
– abilitati PAS
– abilitati TFA

Anche alla luce dei recenti provvedimenti favorevoli del TAR del Lazio sulla vicenda riteniamo, in accordo con le associazioni Mida, ADIDA, La Voce dei Giusti e con gli altri movimenti e associazioni della scuola che ci seguono, che sia opportuno batterci anche contro quest’ultimo decreto ministeriale per ricomprendere quei pochi esclusi che non è giusto discriminare.

Per aderire sarà necessario inoltrare entro e non oltre il 15 ottobre 2016 (data di spedizione della documentazione a mezzo racc. 1 che deve giungere entro il 16/10) la documentazione come da istruzioni che seguono.

COME ADERIRE

Continue reading Ricorso al Presidente della Repubblica per l’inserimento in GAE

dirittoscolastico

10.000 insegnanti precari potranno stipulare contratti a tempo indeterminato e determinato

10.000 insegnanti precari immessi nelle Graduatorie ad Esaurimento. Ora potranno stipulare contratti a tempo determinato e indeterminato.

In queste ore il Tar del Lazio ha emanato plurimi decreti cautelari inserendo in via cautelare 10.000 insegnanti dell’associazione Adida e Mida nelle graduatorie ad esaurimento.

Trattasi di un accoglimento che concerne tutte le categorie, insegnanti in possesso di tirocini formativi attivi (c.d. TFA), di percorsi abilitanti speciali (c.d. PAS), depennati dalle graduatorie, congelati SISS e diplomati magistrali.

I ricorsi, patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e dagli avvocati dello Studio Legale, saranno discussi nelle udienze collegiali che vanno dal 6 ottobre al 20 novembre.

Con tale risultato le due associazioni, che da anni conducono un braccio di ferro con il Miur al fine di dimostrare la necessità strutturale dei precari estromessi politicamente da qualsiasi forma di reclutamento, ottengono un importante riconoscimento e segnano una vittoria epocale che non potrà che minare i piani assunzionali scriteriati che il Ministero dell’Istruzione ha portato avanti ostinatamente, causando clamorosi danni al sistema scolastico nazionale.

 

Studio Legale Avvocato Santi Delia