La mancata fruizione del riposo compensativo costituisce fonte di danno non patrimoniale autonomamente risarcibile.

Categorie: News

Questa la pronuncia in favore di una nostra ricorrente.

Nel caso di specie, l’Azienda per cui il lavoratore prestava servizio non sia era uniformata al principio costituzionale per cui “Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi”.

L’ipotesi di danno, infatti, ed è questo l’elemento centrale ribadito da ultimo dalla Cassazione che oggi ci ha convinto ad accettare nuove adesioni ad azioni volte ad ottenere un giusto risarcimento dei danni, deve essere considerata presunta giacché l’interesse del lavoratore leso dall’inadempimento datoriale ha una diretta copertura costituzionale nell’art. 36 Cost. sicchè la surriferita lesione espone il datore di lavoro al risarcimento del danno.

Si tratta di un principio costituzionalmente tutelato, ragion per cui violazioni di questo tipo vanno ad intaccare la dignità della persona oltre che del lavoratore.

Ogni lavoratore ha diritto ad uno stacco di 24 ore dopo 6 giorni continuativi di lavoro.

Una deroga è possibile, ma in tal caso il dipendente ha diritto al riposo compensativo.

Al contrario è ormai invalso in tantissime Aziende Sanitarie, la prassi di far accumulare ore e ore in eccedenza senza dar la possibilità di monetizzarle o accedere al riposo compensativo.

 Tutto ciò avveniva nel caso del lavoratore nostro ricorrente, determinando un “accumulo” di ore che non sono mai state recuperate.

Peraltro, oltre a questa ipotesi di danno, ordinariamente riconosciuta e correlata alla mancata percezione del riposo compensativo, il lavoratore aveva subito una menomazione ulteriore, eziologicamente riconducibile proprio alla mancata fruizione del riposo compensativo.

In tali ipotesi il danno che ne è venuto in rilievo attiene all’integrità del lavoratore stesso e viene genericamente qualificato come derivante dall’usura psico-fisica, cui ogni lavoratore è soggetto nell’adempimento delle proprie mansioni.

Per ulteriori info scrivere a santi.delia@avvocatosantidelia.it

 

Studio Legale Avvocato Santi Delia