Archivio: News

magistratura

Giustizia sportiva: Tribunale Federale, non c’è condanna per fatti occorsi dopo la partita se le dichiarazioni delle squadre sono discordanti.

Si è appena concluso con provvedimento di “non luogo a procedere” uno dei processi innanzi al Tribunale federale in cui la Società e gli atleti deferiti erano difesi dall’Avvocato Santi Delia. Il procedimento era stato attivato nei confronti di una importante Società sportiva e di alcuni  suoi atleti, militanti in

dirittoallostudio

Vinti i ricorsi per la riassegnazione dei posti vacanti riservati agli extracomunitari: ora il MIUR assegni tutti i posti ancora liberi

Continuano gli accoglimenti del Consiglio di Stato sui posti rimasti liberi dopo la chiusura della graduatoria per i corsi di laurea in medicina, odontoiatria e medicina veterinaria. Il Collegio, a seguito della camera di consiglio che si è svolta ieri, ha ritenuto fondate le richieste dei ricorrenti dell’Unione degli Universitari,

dirittoscolastico

Mondo docente: dal concorsone apertura all’ammissione dei dottorati (CDS), ottenuti risarcimenti per i precari storici (Tribunali di Pordenone e Teramo) ed importanti ammissioni in GAE per i diplomati magistrale (TAR).

E’ stata davvero una settimana importante per il mondo della scuola ed i docenti. In tre diverse macroaree, infatti, lo Studio Legale degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia è riuscito ad ottenere importanti risultati per centinaia di docenti che agli stessi si erano rivolti. Il concorsone. L’ultima e probabilmente

magistratura

Esame avvocato 2015/16: studio aperto ai colleghi ed ai praticanti non ammessi per spiegare lo stato dell’arte della giurisprudenza

Nelle settimane passate le Corti d’Appello hanno reso noto l’esito delle prove scritte dell’esame per l’abilitazione forense. La percentuale degli ammessi, come ormai avviene dal 2005, è obiettivamente bassa se confrontata con il 98% degli ammessi a Catanzaro negli anni 90 e nei primi 2000. Da quando, in particolare, le

dirittoscolastico

Precariato scuola: non esiste alcuna diversità tra i supplenti e i docenti di ruolo. Tutti concorrono allo stesso modo all’espletamento del medesimo servizio. MIUR condannato a risarcire 30.000 euro ad ogni docente.

Il Miur continua a pagare per le illegittime reiterazioni dei contratti a termine. Mentre migliaia di precari della scuola attendono la decisione della Corte costituzionale, arriva un’importante decisione del Tribunale di Pordenone: il MIUR è condannato al risarcimento danni nei confronti di un docente precario, sfruttato dal “sistema scuola” per