Bonetti & Delia nell’appalto per l’assistenza sanitaria dei dipendenti dell’Istituto Nazionale di Vulcanologia

Categories: News

Il TAR Lazio ha confermato in sede cautelare l’aggiudicazione dell’appalto dei servizi in materia di sorveglianza sanitaria per tutti i dipendenti dell’Istituto nazionale di Vulcanologia.

La commessa veniva aggiudicato a GIMA Service.

SMA ha adito il T.A.R. Lazio contestando l’aggiudicazione e la collocazione dell’aggiudicataria e delle altre Società che la precedevano.

Il T.A.R. Lazio, aderendo alle tesi di Santi Delia, name founder di Bonetti & Delia che hanno difeso l’aggiudicataria, ha chiarito che solo più titoli di specializzazione medica rispetto a quella già utile per soddisfare i requisiti dell’art. 38 del D.lgs. n. 81/2008 e non anche le docenze universitarie, sono valutabili ai fini del maggior punteggio attribuibile in sede di gara.

Secondo la Terza Sezione del T.A.R. Lazio, inoltre, in mancanza di specifica indicazione da parte del concorrente “non sembra censurabile la valutazione del seggio di gara che non ha assegnato punti per la voce in oggetto, stante la necessità che l’offerta tecnica sia autosufficiente e completa, non essendo onere della Stazione Appaltante dovere svolgere indagini “aliunde”, volte all’integrazione di lacune obbiettive imputabili all’operatore economico“. A tali mancanze, dunque, non si applica il principio del soccorso istruttorio.