All posts by Avvocato Santi Delia

Concorsone 2016: Consiglio di Stato si all’ammissione dei diplomati magistrale linguistico. Bando annullato. Gli effetti della decisione sui 55.000 insegnanti a rischio licenziamento.

Il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, ha definitivamente annullato il bando di concorso scuola del 2016 per le classi di concorso primaria e infanzia nella parte in cui negava la partecipazione ai candidati in possesso del diploma magistrale ad indirizzo sperimentale linguistico.

MOBILITA’ INSEGNANTI E SERVIZIO PRE RUOLO PRESSO ISTITUTI PARITARI: CAPITOLA L’UFFICIO SCOLASTICO DI SIRACUSA

Si tratta ancora una volta di un giudizio patrocinato dagli Avv.ti Santi Delia e Michele Bonetti relativo al servizio prestato dagli insegnanti presso le scuole paritarie. Ancora una volta dunque, una docente siciliana potrà presentare la propria domanda di mobilità computando anche gli anni di servizio pre-ruolo prestati presso istituti

INPS – 365 analisti di processo

CHI PUO’ RICORRERE Al via l’azione legale per vagliare la legittimità delle modalità di erogazione della seconda prova del concorso INPS per 365 analisti di processo. L’azione è rivolta a tutti i soggetti inidonei all’esito della seconda prova del concorso per 365 posti come analisti di processo, fuori per 0.50

ASN: il Tar Lazio accoglie e condanna alle spese il Miur. Una commissione differente dovrà riesaminare, troppo superficiale la valutazione dei titoli.

Il TAR Lazio si è pronunciato sul tema dell’abilitazione scientifica nazionale dei professori universitari con sentenza breve e ha accolto le tesi avanzate dagli Avv. Santi Delia e Michele Bonetti riguardo la valutazione di inidoneità al conseguimento dell’abilitazione scientifica nel settore “Endocrinologia, nefrologia e scienze dell’alimentazione e del benessere”. Si

dirittoamministrativo

IL TAR DEL LAZIO ACCOGLIE IL RICORSO ESPERITO DALL’ANPRI CONTRO IL NUOVO STATUTO DELL’ENEA

E’ stata pubblica da pochi giorni la sentenza n. 6134/2018 con cui il TAR del Lazio accoglie pienamente le motivazioni per cui l’ANPRI (Associazione Nazionale Professionale per la Ricerca), unitamente ad alcuni ricercatori dell’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), tutti rappresentati e difesi