All posts by Avvocato Santi Delia

Accesso al corso di laurea in Medicina. Ministero non immatricola i ricorrenti. Consiglio di Stato lo commissaria.

Negli ultimi giorni, in piena emergenza coronavirus, stampa generalista, riviste giuridiche e social hanno dato ampio spazio al caso dell’annullamento da parte del Consiglio dei Ministri dell’Ordinanza del Sindaco di Messina riguardante l’attraversamento dello stretto. La città, dunque, ha (purtroppo) ancora una volta trovato una ribalta mediatica pressocchè totale dovuta

LAUREA + 24 CFU: PARTE IL RICORSO PER IL RICONOSCIMENTO DELL’ABILITAZIONE

Come noto a partire dal D.Lgs. 59/2017 sono cambiate le regole per il reclutamento degli insegnanti. La novità principale è rappresentata dall’introduzione dell’obbligo del conseguimento di 24 CFU formativi nei settori antropo-psico-pedagogici e nelle metodologie didattiche che, congiuntamente ad un titolo di laurea idoneo all’insegnamento, consentono di partecipare ai concorsi “riservati

Accesso al corso di laurea in Medicina: ancora per primi in Italia. Si apre il fronte delle ammissioni: errata l’istruttoria ministeriale sul numero dei posti.

Il Consiglio di Stato, dopo l’apertura sulle specializzazioni ove è stato disposto l’accoglimento dei posti disponibili, simmetricamente apre nuove possibilità sul numero chiuso degli studenti di medicina e chirurgia per l’anno corrente accogliendo i ricordi Udu patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. Dichiara Enrico Gulluni, Coordinatore Nazionale UDU

Può proporre opposizione di terzo il mero partecipante al concorso che subisce l’annullamento dello stesso? La risposta del C.G.A.

Il 16 Marzo 2020 il Consiglio di Giustizia Amministrativa, accogliendo le tesi dell’Avvocato Santi Delia, fissa innovativi principi in materia di legittimazione alla proposizione dell’opposizione di terzo e contraddittorio e che per tale ragione merita un approfondimento, ma andiamo con ordine.  Il caso approda dinnanzi al T.A.R. Catania quando un’aspirante docente universitaria si rivolge al giudice di

Cga apre agli accompagnatori turistici: validi i titoli rilasciati dalla Regione.

La vicenda nasce nel 2015, quando alcuni accompagnatori turistici si rivolgono all’Avvocato Santi Delia lamentando il diniego subìto dall’Assessorato regionale Turismo Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, il quale aveva negato l’iscrizione “all’Albo Regionale degli Accompagnatori Turistici” a coloro che, frequentato un corso di formazione finanziato dalla stessa regione siciliana,